Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

25 Aprile. Ferrara festeggia la Liberazione dal nazifascismo

Ferrara festeggia il suo 77° anniversario del 25 Aprile con le iniziative elaborate dal ‘Comitato 25 aprile’ con il coordinamento dell’Istituto di Storia Contemporanea del Comune di Ferrara.


Iniziative che hanno già preso il via mercoledì 20 aprile 2022, e che si concluderanno il prossimo 3 maggio.


Accanto ai consueti momenti celebrativi di tipo istituzionale (domenica 24 aprile a Porotto e lunedì 25 aprile 2022 a Ferrara in piazza Cattedrale), le molte proposte di quest’anno spaziano tra iniziative di carattere culturale e storico concertate con le realtà associative del territorio e vere e proprie occasioni di festa e di ritorno alla normalità, per condividere insieme il ricordo di importanti momenti della storia nazionale e della nostra comunità.


“Quest’anno finalmente per la Festa della Liberazione si ritorna in ” piazza” dove avranno luogo le cerimonie ufficiali e si riprende a vivere la città nei luoghi dei segni e delle testimonianze storiche – afferma Anna Maria Quarzi, presidente dell’Istituto di Storia Contemporanea -. Da sottolineare il ritorno a “Festa popolare della Liberazione” con la rappresentazione teatrale LiberAzione, azione teatrale urbana diretta dalla regista Alessia Passarelli in piazza Duomo (alle 18)”.


Le celebrazioni ufficiali inizieranno alle 9.55 in Piazza Cattedrale con l’arrivo delle autorità. Alle 10 ci sarà l’alzabandiera con onori militari e la deposizione di corone d’alloro al Sacrario dei Caduti per la Libertà alla Torre della Vittoria da parte delle autorità, delle associazioni partigiane, combattentistiche e d’Arma.


Alle 10.10, sempre in Piazza Cattedrale inizierà la cerimonia ufficiale con gli interventi di Lidia Disclafani della Consulta Provinciale degli Studenti, Raffaele Ghelfi per le associazioni combattentistiche, Roberto Cassoli per l’Anpi e il sindaco di Ferrara Alan Fabbri (in caso di maltempo la manifestazione si terrà in Galleria Matteotti).


Alle 11 è prevista la funzione religiosa nella Chiesa di Santo Stefano in piazza Saint Etienne.


Alle 17.45 ci sarà l’ammainabandiera e alle 18, in Piazza Trento Trieste a cura di Arci Ferrara, A.N.P.I., Museo del Risorgimento e della Resistenza, si terrà lo spettacolo “LiberAzione”, azione teatrale urbana diretto dalla regista Alessia Passarelli, con la proiezione di video a cura di Rita Bertoncini del Gruppo Teatro LiberAzione, la compagnia teatrale A_ctuar, il Coro delle Mondine di Porporona.


Come tutti gli anni sono coinvolte le scuole di ogni ordine e grado della città nei percorsi dei “Luoghi della memoria” e in particolare le scuole di Porotto e Fondoreno che, fra l’altro, hanno posto ieri delle piante vicino ai cippi che ricordano i X Martiri.


Il ‘Comitato Celebrazioni 25 Aprile’ è composto da Comune di Ferrara, Provincia di Ferrara e Prefettura di Ferrara, da Anpi, Associazione Partigiani cristiani, associazioni combattentistiche e patriottiche, associazioni culturali e no profit, autorità religiose, Comunità Ebraica, Istituto di Storia contemporanea, istituzioni scolastiche, movimenti femminili, Museo del Risorgimento e della Resistenza, rappresentanze delle Forze dell’ordine e militari e Ufficio scolastico provinciale.


Il carattere di festa popolare nei programmi di quest’anno sono sottolineati nel giorno 25 aprile dalla ‘Biciclettata 25 Aprile’ per ripercorrere i luoghi storici della Resistenza ferrarese e dall”Aperitivo al parco Urbano‘ a cura di Arci, Anpi, Museo del Risorgimento e della Resistenza, Archivio di Stato, Fiab.


Non mancheranno in piazza Municipale il Concerto a cura dell’associazione Banda Filarmonica Comunale Ludovico Ariosto e la proiezione in sala Estense, in ciclo continuo, del docufilm di Carlo Magri “Ferrara, aprile 1945, dal Reno al Po – Percorso di materiali filmati dagli operatori al seguito delle Truppe Alleate che dal Reno arrivarono al Po”.


Il programma – riprendendo le parole del Presidente Sergio Mattarella “Il 25 aprile, patrimonio di tutti, rappresenta per gli italiani la festa civile della riconquista della libertà” – offre spettacoli teatrali, proiezioni di film, riflessioni storiche che sottolineano la partecipazione corale degli italiani alla Resistenza senza distinzione, uniti semplicemente dal comune sentimento contro la dittatura e l’oppressione.


Si segnalano in particolare, la proiezione in contemporanea con 40 città italiane – alla multisala Apollo (27 aprile alle 18.30) – del film “Bocche inutili” con la regia di Claudio Uberti: storia corale di un gruppo di donne ebree durante il nazi-fascismo, che transitano dal Campo di Fossoli per finire nel famigerato lager di Ravensbrück; la proiezione di “Noi, ribelli per amore”, documentario sui partigiani cattolici di Caterina Dall’Olio e Andrea Postiglione all’istituto di Storia Contemporanea (28 aprile alle 17); e l’incontro sul tema “Resistenti ebrei o resistenza ebraica?” al Meis (3 maggio alle 11) con Guri Schwarz dell’Università di Genova.


Nella serata la fontana di piazza della Repubblica avrà l’iIlluminazione del Tricolore.

The post 25 Aprile. Ferrara festeggia la Liberazione dal nazifascismo first appeared on estense.com.

Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza