Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Assalto con coltelli e un machete, battaglia fra spacciatori sulle Mura di Ferrara


Rissa fra spacciatori con coltelli e un machete sulle Mura di Ferrarafoto da Quotidiani localiQuotidiani locali



FERRARA. Gli abitanti della zona non hanno dubbi: «È un regolamento di conti per droga, li vediamo tutti i giorni spacciare sulle Mura». Anche la Polizia, la squadra mobile, propende per questo, alla base della rissa con coltelli e un machete o una spada lunga 50 centimetri - dicono i testimoni che hanno lanciato l’allarme - scoppiata in via delle Chiodare, a ridosso delle Mura di via Baluardi, verso le 17 di oggi, vnerdì 26 giugno.



Due i feriti portati all'ospedale Sant'Anna, accoltellati, refertati con ferite da lama, magrebini, e altre due le persone fermate al momento dalla Polizia, i due che avrebbero aggredito gli altri, ora interrogati negli uffici della Squadra mobile.



Secondo al ricostruzione, tutto comincia poco prima delle 17, quando sulla panchina sulle mura di via Baluardi c’è un gruppo di persone, gli spacciatori fissi a tutte le ore - dicono gli  abitanti. Da sotto le Mura arrivano altri ragazzi, da via Chiodare, «erano tre o quattro armati di coltelli e machete», dice un abitante della zona che ha dato l’allarme. «Era una lama lunga 50 centimetri ricurva», una sorta di piccola scimitarra, spiega una ragazza, testiome che ha dato anche lei l’allarme al 112, ha visto la rissa e poi la fuga da via Chiodare verso il centro di due di loro.



Sul posto arrivano tutti: Polizia, 118, e quindi anche i carabinieri, mentre altre auto delle forze dell'ordine sfrecciano nelle vie del cengtro cittadino a sirene spiegate: è caccia ai fuggitivi.



Nel frattempo i due che scappavano vengono intercettati, tra la gente e i negozi,  tra via San Romano e via Carlo Mayr: i passanti li indicano alla polizia, ma i due scappano verso corso Porta Reno. Vanno poco lontano, si ripresentano poco più in là,  rientrando in via San Romano da via Ragno. La Smart della Polizia dietro, e uno dei due - «quello in canottiera bianca aveva la spada», dicono poi i testimoni -  viene bloccato dagli agenti  in via Vignatagliata. È lui uno dei fermati, ce n'è anche un altro.



Sono in corso gli interrogatori dei due fermati, dei  testimoni e dei feriti per ricostruire con precisione l’accaduto e soprattutto il movente.



Gli abitanti sono arrabbiati: «Non è vero che qui non c’è spaccio, altrochè. Lo diciamo da giorni che qui è tutto come prima, anzi, li abbiamo visti tornare dopo il lockdown, più di prima: spacciano su quella panchina (la prima di fronte a via Chiodare, ndr), notte e giorno, a tutte le ore. Abbiamo segnalato più volte questa presenza, ma nessuno ci ha dato ascolto, ora speriamo che, a fronte di questo fatto, vengano presi  provvedimenti da parte di forze dell’ordine e del Comune».



Sul posto, in diretta, anche il vicesindaco Nicola Lodi, che ha preso atto della nuova emergenza di via Baluardi, sottovalutata da tempo a dire degli abitanti. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza