Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Boom di case in vendita per costi alti e permessi. Fuga dal centro storico


COMACCHIO. Il centro storico di Comacchio si sta svuotando. Sono ormai decine i cartelli “vendesi” fuori dalla case e il cuore della cittadina sta pian piano diventando triste e buio, nonostante il numero di turisti continui a crescere in maniera esponenziale. «Sono nato e cresciuto qui - dice il titolare del B&B Al Ponticello Riccardo Rescazzi -, m a non ho mai visto una cosa simile. È un vero peccato, bisogna iniziare a pensare cosa fare». La conferma arriva anche da Roberto Bellotti di Confesercenti, e titolare di un’agenzia immobiliare: «È triste ma vero, il centro sta pian piano diventando un contenitore vuoto nonostante la bellezza di questa cittadina e le sue potenzialità. Le ragioni sono tante e di non facile soluzione purtroppo».



Le ragioni



Perché tante case in vendita? «Un po’ è una moda del momento - dice Bellotti - i giovani preferiscono abitare in periferia, con case nuove, garage e anche piccoli giardini. Abitare in centro a Comacchio è bellissimo ma difficile, gli anziani pian piano muoiono e i parenti non vogliono o non possono ristrutturare». Ed è proprio la ristrutturazione l’altro tasto dolente. Le imprese in centro a Comacchio non possono nella maggior parte dei casi allestire il “classico” cantiere perché in macchina non ci si arriva. Ecco dunque che serve tanta manodopera, «devono portare il materiale caricandolo in spalla, lavorare in spazi ridotti - continua Bellotti - e i costi sono dunque alti. Come se non bastasse i permessi da chiedere e da avere sono una lista infinita».



I permessi



Comprare casa in centro storico non costa poco e la burocrazia non aiuta. «Solo di occupazione di suolo pubblico per il tempo del cantiere la spesa è notevole, in più bisogna chiedere il permesso al Parco del Delta e alla Sovrintendenza e tante volte tutto si ferma per la grandezza di una finestra o un’apertura di troppo. Vicino ci sono quartieri comodi e nuovi. È un peccato, ma in tanti si stanno spostando anche verso Lagosanto dove trovano case grandi e nuove senza troppa fatica. Il centro storico va però salvato». —