Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Case popolari a Ferrara, non si cambia


FERRARA. Nuova graduatoria per le assegnazioni delle case popolari. Su 75 alloggi, i due terzi circa andranno a cittadini italiani. Lo rende noto il sindaco Alan Fabbri, spiegando che «il criterio della residenzialità storica continua a garantire maggiore equità del passato, quando le assegnazioni ai cittadini italiani erano fortemente ridotte. Continueremo su questa strada – dice il primo cittadino -, con coerenza, responsabilità e nel rispetto del mandato che, col voto, ci è stato assegnato dai cittadini sulla base di un programma che contiene, tra le altre cose, proprio l’adozione del criterio di residenzialità storica per le case popolari. I numeri ci danno ragione, al di là di qualche opposizione strumentale e ideologica».



Quella appena approvata e pubblicata è la 32ª graduatoria rimodulata Erp; la graduatoria è ordinata in base alle condizioni di punteggio stabilite dal nuovo regolamento di assegnazione approvato dal Consiglio Comunale lo scorso 21 febbraio e tiene conto delle domande presentate dal 9 luglio al 15 ottobre 2020. Nel dettaglio: su 75 nuove assegnazioni 54 sono per italiani, 21 per stranieri.



Le domande presentate dal 16 ottobre 2020 al 28 febbraio 2022, tramite la piattaforma online o presso Acer, saranno, invece, gestite nel prossimo aggiornamento della graduatoria Erp (il 33º) che verrà pubblicata entro le prime due settimane di maggio. Ai richiedenti le cui domande si trovano collocate in posizione utile per l’abbinamento nella 32º graduatoria rimodulata saranno assegnati gli alloggi, resi disponibili da Acer che gestisce questo importante patrimonio immobiliare, fermo restando che verranno di nuovo controllati i requisiti di accesso all’Erp. «Le nuove assegnazioni tengono conto di condizioni di particolare fragilità, a dimostrazione del fatto che il regolamento che abbiamo adottato è fortemente incentrato sulle necessità più urgenti ed è pensato per rispondere alle esigenze prioritarie dei cittadini che più evidenziano bisogni. Dei 75 nuovi assegnatari, infatti, 39 sono persone con fragilità e 21 invalidi. L’equità e l’attenzione al sociale hanno mosso e muoveranno le nostre scelte», ha detto l’assessore Cristina Coletti. Le 746 domande di assegnazione inserite nella graduatoria, pervenute dall’insediamento dell’attuale Amministrazione, sono state suddivise nei seguenti elenchi consultabili sul sito del Comune e su quello di Acer: 1. Allegato A: 32ª graduatoria definitiva, rimodulata, per l’assegnazione degli alloggi Erp, redatta in ordine di punteggio; 2. Allegato B: 32ª graduatoria definitiva, rimodulata, per l’assegnazione degli alloggi erp, redatta in ordine di numero identificativo; 3. Allegato C: 32ª graduatoria definitiva, rimodulata, per l’assegnazione degli alloggi erp, elenco domande escluse. 4. Allegato D: graduatoria speciale, rimodulata, redatta in ordine di punteggio, formata da quei nuclei che hanno la condizione di punteggio D. 5 (richiedenti separati o divorziati con affido anche condiviso di figli); 5. Allegato E: elenco assegnatari alloggi erp, abbinati in base alla 32ª graduatoria approvata con determina di marzo 2021.



È bene ricordare, infine, che il criterio di assegnazione degli alloggi era stato oggetto nel 2021 da parte del tribunale di una sentenza che definiva “discriminatorio” il criterio stesso. Da qui la rimodulazione che il Comune ha effettuato e che ha sistemato le cose. Le domande di assegnazione, escluse dalla graduatoria sono mancanti dei requisiti stabiliti dalla normativa regionale; quelle ammesse con riserva non hanno tutta la documentazione necessaria a confermare i punteggi attribuiti.



Gli alloggi da assegnare sono 75, e sono resi disponibili attraverso i fondi del programma denominato “Programma straordinario 2020-2022 – Recupero ed assegnazione di alloggi Erp” finalizzato al recupero ed alla successiva, veloce, riassegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica sfitti. Tali assegnazioni dovranno avvenire entro giugno 2022. Un gruppo di lavoro formato da tecnici comunali e di Acer sta lavorando al fine di formare il più efficace abbinamento tra i nuclei in graduatoria e alloggi disponibili.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

 


Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza