Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Chiesa di Santa Maria della Rosa (*)

La chiesa dedicata a Santa Maria sorgeva anticamente, con l’annesso ospedale, fuori della città medioevale, ed era detta Santa Maria del Guazzatore, poichè era vicina a una fossa nella quale «solevano guazzar cavalli, ed altri animali». Compresa nella città dell’addizione erculea, fu dapprima di pertinenza dell’ospedale di San Giovanni Jerosolimitano, detto poi la Trinità, che nel 1449 la permutò con la chiesa di Santa Maria della Misericordia, tenuta dai frati eremitani della congregazione del Beato Pietro da Pisa, soprannominati della Rosa (GUARINI 1621 p. 137). Nel 1624 ebbero inizio i lavori di ammodernamento, che durarono fino al 1640; su disegno dell’architetto Francesco Guitti la chiesa fu ampliata, portata a tre navate, rifatta nella parte presbiteriale (A. BORSETTI 1670 p. 137; SCALABRINI 1773 p. 49). Nel 1801 in seguito alle soppressioni napoleoniche la congregazione fu sciolta (L.N. CITTADELLA 1873 p.160) ma la chiesa rimase aperta al pubblico. Colpita gravemente da un bombardamento nel 1944, fu abbattuta nel 1950-51. Parte del chiostro è stato ricostruito, mentre sull’area occupata dalla chiesa è stato edificato il palazzo dell’Istituto Nazionale delle Assicurazioni (MEZZETTI-MATTALIANO 1981 II p. 85).


L'articolo Chiesa di Santa Maria della Rosa (*) proviene da FERRARA NASCOSTA - Il portale dei monumenti di Ferrara.


Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza