Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Desirè, il padre perdona l’amica che guidava e la invita al funerale

di Giada Magnani


Argenta. Scene toccanti e di profonda commozione hanno caratterizzato il funerale di Desirè Baldi, la 19enne morta sabato notte in un drammatico incidente automobilistico sulla Statale 16, tra Mezzano e Camerlona.


Solo lei ha perso la vita. Mentre gli atri tre a bordo di quell’auto (una C3) l’hanno scampata. Compreso l’amica del cuore che stava al volante, ora indagata per quanto successo.


A lei il padre di Desirè, Lorenzo, messo da parte l’iniziale sentimento di rabbia, ha deciso, con un atto di pietà, di perdonare invitandola alle esequie e accettando anche le sue condoglianze.


“Non so se fosse al funerale – ha poi spiegato -, di certo ho parlato con la madre ed è stato un dialogo estremamente comprensivo per ambo le parti”. Questo comunque al di là degli strascichi giudiziari che avrà la vicenda.


Il lancio in cielo di palloncini colorati, i pianti, la commozione, la disperazione, l’ascolto del brano “Tears in Haven” che Eric Clapton ha dedicato al figlio morto in circostanze drammatiche. Poi un minuto di silenzio e raccoglimento davanti alla bara bianca coperta di fiori e girasoli gialli, donati dagli amici ex compagni scuola, quelli dell’istituto d’arte “Nervi-Severini” di Ravenna, che Desirè aveva abbandonato ma dove voleva tornare a studiare.


Sono queste le immagini salienti del funerale, in cui moltissima gente ha voluto tributare l’ultimo saluto all’ennesima vittima argentana della strada. “Non ti dimenticheremo mai-resterai sempre nei nostri cuori” stava scritto in un breve messaggio letto tra i presenti sul sagrato del duomo.








Infine un accorato messaggio, un appello rivolto ai giovani: “siate prudenti alla guida”. In chiesa don Fulvio Bresciani ha avuto parole di cordoglio ed affetto per la mamma, Polanko Immacolata, di origini domenicane, conosciuta come Marisa, residente con Desirè.


Proprio lei, al termine della funzione religiosa, piangente ed affranta dall’immenso dolore, è stata chiamata all’altare dal parroco. E’ stata abbracciata e circondata anche da decine di ragazzi che le hanno promesso, su invito del sacerdote, di starle sempre vicino.


“Non ci sono parole per spiegare queste disgrazie – ha detto il prete -, serve perciò aggrapparsi alla speranza ed alla fede. Desire non c’è più fisicamente, ma di lei resta il ricordo, le emozioni che ci ha lasciato e che adesso bisogna valorizzare”.


Al termine della messa il feretro è stato trasportato all’impianto di cremazione di Molinella.

The post Desirè, il padre perdona l’amica che guidava e la invita al funerale first appeared on estense.com.

Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza