Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Ecco gli obiettivi strategici del prossimo Pug

È composto di quattro macro obiettivi il documento strategico alla base del futuro Pug, il Piano urbanistico generale del Comune di Ferrara la cui lunga gestazione è stata spesso motivo di polemica in questi anni.


L’atto ha ottenuto l’ok da parte della giunta comunale nella seduta del 2 agosto e ora si passerà alla fase di consultazione preliminare – quella di avvio vero e proprio della procedura di approvazione del Pug – con le amministrazioni “competenti al rilascio di ogni parere, nulla osta e ogni altro atto di assenso”.


Il documento strategico è composto da 52 tavole rieplogative che servono per definire e spiegare a grandi linee i quattro obiettivi chiamati “Ferrara città-paesaggio resiliente e antifragile”; “Ferrara città policentrica, rigenerata e abitabile”; “Ferrara città, attrattiva, accogliente e competitiva” e “Ferrara città interconnessa e accessibile”.


Impossibile, nello spazio di un articolo, farne una descrizione capillare (per questo trovate in fondo il documento nella sua forma integrale). In generale si tratta di azioni rivolte – almeno come strategia, appunto – a evitare ulteriore consumo di suolo, alla rigenerazione urbana, all’incremento del verde, a quello della mobilità sostenibile e al supporto dell’area industrializzata, con la creazione di un’infrastruttura logistica.


Il documento contiene cinque “progetti guida”, definiti come “la modalità strategico-operativa per individuare i progetti, le politiche e i programmi prioritari a livello urbano e territoriale”. Si tratta della direttrice dell’innovazione produttiva ed energetica lungo il canale Boicelli: della direttrice della rigenerazione urbana lungo il canale Po di Volano: del parco nord della multifunzionalità agraria, dello sport e del tempo libero e, infine, della cintura verde del parco delle Mura.


Il documento è stato elaborato dai progettisti incaricati per il Pug, ovvero il raggruppamento temporaneo d’imprese con capogruppo Mate società cooperativa e mandanti gli architetti Carlo Gasparrini e Francesco Nigro, lo Studio Silva Srl, l’avvocato Roberto Ollari, l’architetto Francesco Vazzano e Città della cultura/Cultura della città società cooperativa.



The post Ecco gli obiettivi strategici del prossimo Pug first appeared on estense.com.

Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza