Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Ferrara, temperature record. E' tra le città più calde d’Italia


FERRARA. Ferrara sarà una delle città più calde d’Italia nel corso di questo weekend, con temperature che arriveranno a sfiorare i 40 gradi. Il caldo soffocante è arrivato ma il Comune non è stato colto di sorpresa poiché come sempre dal 15 giugno e fino al 15 settembre, ha attivato il servizio Uffa che afa, rivolto in particolar modo agli anziani e che funziona dal lunedì dalle 8.30 alle 17 ed al sabato dalle 8.30 alle 13.



Per accedere basta fare il numero verde 800072110 e subito un operatore di E- Care risponderà per conoscere il problema che affligge l’utente.



I problemi



« Le richieste - riferisce – sono facilmente prevedibili; al di là si problematiche di tipo sanitario per cui è necessario l’intervento del 118, gli anziani ci chiedono di chiamare i propri figli perché non riescono a mettersi in contatto con loro, di procurare le medicine di cui fanno abitualmente uso, ma il più delle volte hanno bisogno di scambiare una parola perché sentono tantissimo la solitudine».



A Ferrara sono 180 le persone in carico segnalate dai servizi sociali del Comune (Asp) che sono seguite durante tutto l’anno e più di un centinaio di queste sono settimanalmente monitorate, per cui il rapporto con il servizio è ormai consolidato e dal sapore familiare.



Il servizio



«Noi di ECare –prosegue l’operatore – lavoriamo all’interno di una cooperativa che si chiama Integrazione Lavoro la cui sede legale è a Ferrara in via Ungarelli 43; la cooperativa comprende diverse realtà cittadine di volontariato a cui noi segnaliamo la persona che ci ha presentato il problema, che viene così preso in carico. La rete è molto efficiente; ne fanno parte ad esempio l’Auser e l’Acescao, quest’ultima con delegazioni nei vari Centri autogestiti dagli anziani sparsi nelle frazioni del Comune di Ferrara che si sono dotati di pulmini ma soprattutto dell’apporto di molto volontari; così con questa unione di associazioni si riesce ad affrontare e gestire ogni situazione risolvibile».



Certo in questi due giorni di caldo esagerato le telefonate sono notevolmente aumentate anche per sapere quanto durerà e come difendersi e per sentire il conforto di una voce amica.



«Fra i nostri consigli – conclude l’operatore – c’è quello di invitare gli anziani a non uscire durante le ore più calde, a bere moltissimo bibite o acqua non ghiacciata, di seguire un’alimentazione con tanta frutta e verdure e le risposte sono sempre le stesse: «Nonostante il grande caldo non bevo molto; mi sforzerò». —



Margherita Goberti



© RIPRODUZIONE RISERVATA





 


Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza