Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

La Spal si scioglie al debutto in campionato. A Ferrara vince la Reggina 1 a 3

Foto Spal


di Andrea Mainardi


Non è certo così che Joe Tacopina sperava di festeggiare un anno esatto di presidenza alla Spal. La Reggina è corsara al ‘Mazza’ con un perentorio uno a tre assolutamente meritato. La squadra di Venturato è stata messa sotto tanto dal punto di vista tattico quanto da quello fisico non sembrando nemmeno lontana parente di quella vista contro l’Empoli la scorsa settimana. I granata hanno colpito a fine primo tempo e ad inizio ripresa con Crisetig e Rivas che hanno sfruttato le pesantissime amnesie dela Spal a livello difensivo e, a metà ripresa, Rivas ha chiuso i conti su assist di Canotto. Il gol di La Mantia muove il tabellino ma nulla di più e l’amarezza è palpabile per gli oltre settemila del ‘Mazza’ che tutto si sarebbero aspettati, tranne che un esordio del genere.


Formazione iniziale come da pronostico per la Spal con Maistro dal primo minuto alle spalle di Moncini e La Mantia mentre Mancosu viene arretrato a mezz’ala. Per il resto confermata la formazione vista contro l’Empoli in Coppa Italia.


Subito brivido iniziale per la Spal con Menez che si libera in area ed il suo tiro carambola sui piedi di Ricci che sembra avere sul sinistro il più facile dei tap in in porta ma spara clamorosamente in Curva Ovest. La Spal cerca di farsi vedere soprattutto per vie centrali ma gli automatismi ancora non funzionano e la Reggina prende coraggio.

Sulla destra Dickmann soffre la scarsa attitudine di Mancosu in copertura, e lo svariare di Menez e soprattutto Rivas mette in difficoltà i biancoazzurri.


Più volte e granata sfondano a destra, ribaltano il lato dove Ricci ha sempre spazio di crossare trovando nuovamente Rivas spesso libero sul palo opposto. Il prodotto del vivaio dell’Inter al 22′ colpisce il palo e quasi a fine primo tempo di testa trova sulla sua strada un Alfonso strepitoso. Nel mezzo la Spal si affanna a nel cercare di servire Moncini e La Mantia senza successo ed i calci piazzati di Viviani non sortiscono effetti. La gara inoltre è subito tosta e ruvida, perfettamente sul piano fisico che la Reggina vuole e solo al 45′ la Spal trova il suo primo tiro in porta con Maistro che non crea ansie particolari a Colombi. Nell’ultimo minuto di recupero poi, i calabresi passano con merito: la Spal si alza troppo presto sugli sviluppi di un calcio di punizione e La Mantia di testa rinvia centralmente sui piedi di Crisetig. Il regista di Inzaghi è bravo ad angolare al volo di piatto sinistro quanto basta per superare Alfonso e siglare una rete che taglia le gambe alla Spal.


E’ col giusto piglio che i biancoazzurri iniziano la ripresa, alzando il baricentro e cercando di farsi vedere dalle parti di Colombi con le conclusioni di Zanellato ed Arena. Al 51′ però i fantasmi delle ultime stagioni ritornano prepotentemente al ‘Mazza’ con la Reggina che raddoppia chiudendo la partita ed approfittando di una clamorosa dormita di Meccariello e compagni. Su un lancio di Cionek da sessanta metri Rivas scappa tra i centrali difensivi della Spal ed aggancia in area servendo poi un assist perfetto a Menez che deve solo appoggiare la sfera in porta. Stordita e demotivata poi la squadra di Venturato affonda definitivamente: al 67′ Canotto, da poco entrato, scappa a sinistra mettendo in mezzo un pallone perfetto per Rivas che trova il meritatissimo gol punendo ancora una Spal fragilissima.


I cambi di Venturato arrivano tardi con gli ingressi di Tunjov, Finotto e Rabbi. Al 79′ arriva almeno il gol della bandiera per i biancoazzurri grazie La Mantia che gira bene sul palo lontano un cross di Dickmann dalla destra. Negli ultimi scampoli di partita Finotto ha anche sul destro la possibilità di raddoppiare ma Colombi è bravo a chiudergli tutto lo specchio della porta. Anche La Mantia di testa non va lontano dal segnare ancora ma la partita è ormai chiusa. Al triplice fischio la Reggina festeggia e se è vero che è ancora calcio d’agosto è altrettanto palese che i punti pesano già ed alla Spal è lecito chiedere di più soprattutto al ‘Mazza’.


Spal – Reggina 1-3

Marcatori: Crisetig 45’+4′ (R), Menez 51′ (R), Rivas 67′ (R), La Mantia 79′ (S)


Spal (4-3-1-2): Alfonso; Dickmann, Arena, Meccariello, Celia; Zanellato, Viviani (dal 69′ Tunjov), Mancosu (dall’ 81′ Murgia); Maistro (dal 69′ Rabbi); Moncini (dal 69′ Finotto), La Mantia.

All.: R. Venturato.

A disp.: Thiam, Tripaldelli, Dalle Mura, Varnier, Prati, Peda, Almici, Rauti.


Reggina (4-3-3): Colombi; Pierozzi (dal 58′ Loiacono), Cionek, Gagliolo, Giraudo; Fabbian (dal 58′ Lombardi), Crisetig, Liotti; Ricci (dal 58′ Canotto), Menez (dal 65′ Gori), Rivas (dall’ 81′ Cicerelli).

All.: F. Inzaghi.

A disp.: Ravaglia, Aglietti, Dutu, Di Chiara, Santander, Agostinelli, Situm.


Arbitro: Daniele Perenzoni di Rovereto.

Assistenti: Fiore, Fontani.

Quarto assistente: Emmanuele.

VAR e AVAR: La Penna, Tolfo.


Ammoniti: Fabbian 18′ (R), Pierozzi 47′ (R), Viviani 61′ (S), Dickmann 88′ (S), Murgia 94′ (S)

Espulsi: nessuno.


Spettatori: 7489.

The post La Spal si scioglie al debutto in campionato. A Ferrara vince la Reggina 1 a 3 first appeared on estense.com.

Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza