Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Lavori in corso e niente sabbia Tomasi (Lega): Lidi alla deriva



«Siamo alla deriva». Il deputato della Lega e consigliere comunale Maura Tomasi non usa mezzi termini e facendosi portavoce di commercianti, operatori balneari e turisti lamenta una situazione sui Lidi «che ha del paradossale e che non trova spiegazioni». Quale il problema? «Un’estate a dir poco surreale - spiega la Tomasi - con cantieri aperti, lavori non finiti, rifiuti da gestire. E l’amministrazione mai così assente e latitante».

A quella della Tomasi si aggiunge la voce anche di Luca Callegarini di Confesercenti, che dipinge una situazione «infelice e forse anche inaspettata».

i lavori

I turisti ci sono, il sole anche e l’acqua al momento merita la bandiera azzurra.

Così come l’impegno dei gestori dei Bagni e dei commercianti che ad onor del vero si impegnano nell’accoglienza di chi sceglie i Lidi per le vacanze.

«I nostri amministratori hanno ben pensato però di far partire tutti i cantieri a maggio e giungo - spiega la Tomasi -. A Lido Nazioni, che certamente avrà un viale molto bello, le attività sono ancora intrappolate nel cantiere e i lavori come forse si sarebbe dovuto e potuto prevedere non è affatto concluso, anzi. Sapete questo cosa significa? Perdere clienti perché se ne vanno altrove».

«È vero - conferma Callegarini - in tanti invece si scegliere di andare in pizzeria, solo per fare un esempio, sul Lungomare Italia preferisco trovare parcheggio comodo. Un cantiere del genere a fine giugno è follia».

«Il vicesindaco Fantinuoli dice che i soldi ci sono adesso e i lavori vanno fatti - fa eco la Tomasi -. Perfetto, i soldi c’erano anche prima e comunque si poteva aspettare settembre considerato che i tempi, come dicono loro, non avrebbero dovuto essere così lunghi».

Infine, «adesso iniziano anche a Estensi e Spina, una genialata - sottolinea il deputato leghista - che non trova e non può trovare giustificazioni. Una famiglia viene da noi in vacanza per qualche giorno di relax e noi gli offriamo a sorpresa u n bel cantiere sotto al balcone. Almeno mettere dei cartelli a maggio, quando hanno affittato le case».

la spiaggia

Altro tasto dolente, i lavori di ripascimento in spiaggia. «Li hanno bloccati - fa presente Callegarini - come prevedibile. Per motivi di sicurezza i camion non possono arrivare a portare la sabbia e le macchine mettersi in modo con la spiaggia piena di bagnanti. I gestori dei bagni soprattutto nei Lidi nord hanno così ritardato l’apertura della stagione e perso anche alcune file di ombrelloni. Non è modo, davvero non è modo di affrontare una stagione estiva in questo modo con la crisi che c’è». —