Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

MoReTec. Basell esporta in Germania la tecnologia ‘ferrarese’

L’impianto pilota è nel Polo chimico di Ferrara, quello avanzato su scala commerciale sorgerà a Wesseling, in Germania.


LyondellBasell annuncia la sua decisione di procedere con il progetto per la costruzione di un impianto di riciclo avanzato in Germania, utilizzando la tecnologia proprietaria MoReTec.


L’impianto per il riciclo avanzato su scala commerciale convertirà i rifiuti plastici pretrattati in materia prima per la produzione di nuova plastica. La decisione finale relativa all’investimento è prevista entro la fine del 2023.


Nel 2018, LyondellBasell ha iniziato a condurre una ricerca di base sul riciclo chimico dei rifiuti plastici insieme al Karlsruhe Institute of Technology (KIT) in Germania, il quale ha dimostrato l’efficienza della tecnologia MoReTec su scala di laboratorio. Nell’ottobre 2019, l’azienda ha annunciato la costruzione di un impianto pilota di riciclo chimico presso la sede di Ferrara, in Italia, inaugurato nell’agosto 2020. Con l’entrata in funzione dell’impianto pilota, il lavoro di ricerca ha migliorato progressivamente l’efficienza del processo di riciclo, ha identificato un catalizzatore commerciale e ha compiuto ulteriori progressi nella caratterizzazione del flusso di materie prime di scarto. Nel 2021, la capacità dell’impianto MoReTec è stata ampliata, convertendolo da impianto pilota a impianto prototipo.


Oggi, la tecnologia MoReTec consente di riciclare la maggior parte dei tipi di materiali plastici, come gli imballaggi alimentari multistrato o i contenitori in plastica mista. I rifiuti plastici a base di poliolefine vengono decomposti in un reattore di tecnologia proprietaria, ottenendo materie prime di alta qualità utilizzabili per la produzione di nuovi materiali plastici presso gli impianti di polimeri LyondellBasell.


Sarà la joint venture tedesca Source One Plastics, già precedentemente annunciata, a fornire all’impianto materie prime provenienti da rifiuti di plastica. Source One Plastics ha in programma la realizzazione di un impianto in grado di riciclare la quantità di rifiuti di imballaggi in plastica generati ogni anno da circa 1,3 milioni di cittadini tedeschi. Questi rifiuti in plastica saranno costituti da materiali come imballaggi alimentari multistrato o contenitori di plastica mista, oggi generalmente non riciclati.


“Stiamo lavorando attivamente per far progredire l’economia circolare. Il progresso della nostra tecnologia MoReTec rappresenta un passo ulteriore che LyondellBasell sta compiendo per accelerare lo sviluppo e l’implementazione di tecnologie scalabili, sostenibili e circolari”, ha dichiarato Yvonne van der Laan, Executive Vice President Circular and Low Carbon Solutions di LyondellBasell. “Questa tecnologia differenziale e ad alta resa consentirà di convertire i rifiuti plastici in olio di pirolisi e gas di pirolisi da utilizzare nei nostri impianti di cracker come materia prima per la produzione di nuovi materiali plastici. I residui solidi del processo possono quindi essere riutilizzati o consumati in altre applicazioni, rendendo questa tecnologia di riciclo dei rifiuti plastici un processo ad alta efficienza energetica e senza produzione di rifiuti.”


L’avvio dell’impianto di riciclo avanzato MoReTec è previsto per la fine del 2025 e avrà una capacità di 50.000 tonnellate all’anno. La materia prima prodotta sarà convertita presso il sito di LyondellBasell Wesseling in nuovi polimeri CirculenRevive da utilizzare in applicazioni quali imballaggi alimentari e prodotti sanitari.


 

The post MoReTec. Basell esporta in Germania la tecnologia ‘ferrarese’ first appeared on estense.com.

Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza