Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Nel prossimo fine settimana, la prima edizione di Ri.Nascimenti, nel segno dei fast degli Estensi

Rievocazioni storiche, scene rinascimentali nel cuore della città, danzatrici, arcieri, ricostruzione di antichi campi militari, attività didattiche, specialità enogastronomiche e storiche. E poi maschere d’epoca, giullari, musici, saltimbanco, piatti tipici direttamente dal ricettario di Messisbugo. E la grande chiusura con la musica rinascimentale a palazzo Schifanoia.  21 le compagnie e gli artisti in campo, da sei regioni. Ferrara si appresta a ospitare – nel fine settimana – la prima edizione di “Ri.Nascimenti”, la prima volta del nuovo festival promosso dall’Amministrazione, organizzato da Ferrara Fiere Congressi con la collaborazione dell’Ente Palio di Ferrara (i figuranti storici delle otto contrade e della corte ducale sfileranno per le vie del centro sabato dalle 21, con percorso, piazzale Medaglie d’Oro, corso Giovecca, corso Martiri) e la partecipazione del CERS (Consorzio Europeo di Rievocazione Storica) e di WaEvents. L’evento è stato presentato questa mattina in Comune. Il sindaco Alan Fabbri si è detto “particolarmente soddisfatto e felice. È un momento, anche simbolico, importante: Ri.Nascimenti era stato pensato nel 2019 ed è rimasto in stand by, causa pandemia, per due anni. Oggi finalmente è realtà e consentirà di celebrare – grazie a Ferrara Fiere e alle partnership realizzate – il tempo della rinascita attraverso i fasti  degli Estensi, la Ferrara capitale, per riscoprire una storia che non è solo locale ma è parte essenziale della grande storia dell’umanità”. La direzione artistica è di Gabriele Bonvicini, regista degli spettacoli sarà Alessandro Martello.

“Ri.Nascimenti nasce dalla passione per la storia, l’arte, la cultura, una passione che è patrimonio della nostra comunità, che può contare sul posto più bello del mondo per celebrare il Rinascimento”, ha detto Andrea Moretti, presidente della Fiera. “Un evento affascinante che nasce da un progetto ambizioso e trasversale che punta a portare Ferrara  nel calendario internazionale delle rievocazioni storiche”, ha sottolineato il presidente dell’Ente Palio di Ferrara Nicola Borsetti.

IL PROGRAMMA: L’apertura dei campi militari (ricostruiti su base storica) – in piazza Trento e Trieste – è prevista per le 20 di venerdì 13 maggio. A seguire saranno realizzate coreografie su trampoli e in sospensione aerea in un viaggio tra simboli e icone del Rinascimento ferrarese. Sabato 14 maggio la piazza, dal mattino si animerà con le esibizioni dei rievocatori, tra battaglie simulate, duelli, spettacoli di corte, prove di scherma rinascimentale. E per i bambini sono previsti giochi e animazioni. Alle 21,  da piazzale Medaglie d’Oro, partirà il Magnifico Corteo delle contrade e della corte ducale, culmine della programmazione della tre giorni. Domenica tornano le esibizioni storiche, per tutta la giornata, e sempre sul listone, alle 18,30 l’Ente Palio organizza la storica cerimonia di benedizione dei palii e dell’offerta dei ceri.

L’evento che chiuderà la prima edizione di Rinascimenti sarà il concerto di musica rinascimentale che si svolgerà alle 19 nella prestigiosa Sala dei Mesi di Palazzo Schifanoia, così 500 anni dopo si potranno rivivere in maniera immersiva le stesse sonorità ed atmosfere che hanno caratterizzato lo splendido periodo del Rinascimento estense.




Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza