Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Prosegue la convenzione tra la Riabilitazione San Giorgio e il Cip

di Vincenzo Ammirati


È stata di recente rinnovata, per il quadriennio 2021-2024, la convenzione tra l’Azienda Ospedaliero – Università di Ferrara e il Cip, il Comitato Italiano Paralimpico. Il progetto di avviamento alla pratica sportiva per le persone con disabilità all’interno della Riabilitazione del Sant’Anna, già durante la fase di ricovero, è iniziato nel 2012.


Il programma è promosso dai riabilitatori – in particolare dal professor Nino Basaglia, del Comitato Paralimpico provinciale, guidato da Giuseppe Alberti – ed attivato grazie alla convenzione stipulata dall’Azienda con il Cip tramite il Comitato regionale Emilia Romagna, di cui è attualmente presidente la professoressa Melissa Milani.


In occasione dell’annuncio del rinnovo della partnership, oltre ai dottori Basaglia e Alberti erano presenti nelle palestre della Riabilitazione San Giorgio a Cona anche: Mauro Borghi (direttore del Casp), la dottoressa Susanna Lavezzi (Centro Riabilitazione Sant’Anna), la dottoressa Alessandra Botti (responsabile del progetto) e Maria Gamberini (Sub Commissario Amministrativo).


Dai primi giorni dello scorso mese di aprile le attività sportive sono riprese regolarmente, grazie anche al contributo dei centri Casp (Centri di Avviamento allo Sport Paralimipico) che da ormai molti anni offre le proprie strutture alle persone con disabilità, le quali, al loro interno, possono sperimentare diverse discipline sportive con l’aiuto di personale esperto adeguatamente formato.


L’attività sportiva svolge un ruolo importante all’interno del percorso di cura del singolo paziente, a tal punto che molti di essi, terminato il loro iter riabilitativo, prosegue con l’attività agonistica paralimpica.


A sostenere questa tesi è la responsabile del progetto Alessandra Borghi che spiega come “abbiamo registrato un elevato gradimento da parte dei pazienti e dei famigliari, fortemente motivati e gratificati anche per il contesto protetto e l’alta professionalità dei tecnici del Cip. Riteniamo che il progetto di avviamento alla pratica sportiva paralimpica rappresenti un bell’esempio di presa in carico della persona nella sua globalità, per la realizzazione piena del processo di recupero, la crescita della partecipazione e il raggiungimento della massima soddisfazione e adattamento della persona anche in condizione di disabilità residua”.


L’ex primario della Riabilitazione Sant’Anna Nino Basaglia ci ha tenuto a ribadire che l’attività sportiva in una persona disabile non porta solo benefici fisici. Lo sport diventa un momento di condivisione, di integrazione nella società che sono valori che purtroppo non sempre emergono in contesti simili.


Nel corso di questi anni il progetto ha offerto varie discipline sportive ai pazienti che potevano scegliere sport come il nuoto, il tennis tavolo, la scherma in carrozzina, il pararowing, il tiro con l’arco, la paracanoa e la danza in carrozzina. Tutte queste attività vengono insegnate da tecnici federali adeguatamente formati per lavorare con persone portatori di handicap e con utilizzo di attrezzature specifiche dedicate.


Al termine dell’incontro ci sono state delle piccole dimostrazioni da parte di pazienti in riabilitazione che si sono esibiti nel tiro con l’arco e nel kayak, esibizioni che saranno visibili al pubblico sabato 30 aprile in piazza Ariostea.

The post Prosegue la convenzione tra la Riabilitazione San Giorgio e il Cip first appeared on estense.com.

Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza