Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni via Rss

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Serravalle, tornano le visite ai familiari: riapre la Capatti, per ora solo nel giardino


SERRAVALLE. È stata una delle case di riposo che ha superato senza contagi la drammatica esperienza del coronavirus. Le due vittime ospitate qui, infatti, erano ricoverate all’ospedale da diverse settimane per altre problematiche, segno che la positività al Covid è maturata proprio durante il ricovero. Ebbene, se alla Quisisana di Ostellato le visite sono con la suddivisione di un cancello, alla casa di riposo “Attilio Capatti” di Serravalle - che serve un ampio territorio, non solo quello dell’Unione Terre e Fiumi - da domani ripartono le visite dei familiari, ovviamente con un percorso in sicurezza e rigorosamente all’aperto, non all’interno dell’edificio.



TORNANO I PARENTI



«Finalmente dopo tre mesi esatti la nostra struttura riapre ai famigliari con un percorso in sicurezza nel giardino “di Maggio” fiorito». Ad annunciare la novità è la referente Cinzia Trapella. Sarà allestito un angolo dedicato all’incontro tanto atteso (e programmato) tra l’ospite e il suo familiare, nel rispetto delle norme anti-Covid. «È stato un periodo lungo e tortuoso per tutti, ma possiamo affermare con sollievo che ad oggi registriamo zero casi Covid-19, obiettivo ottenuto attraverso uno sforzo comune, volto a garantire la salute dei nostri ospiti e lavoratori. Il tutto condito anche da una buona dose di fortuna e da un assoluto rigore, partito tempestivamente dal 24 febbraio, quando ancora si parlava di non vietare le visite, bensì limitarle». La decisione di chiudere se da una parte ha inizialmente portato delle lamentele, nel tempo queste sono diventate dei ringraziamenti. «Dai primi di marzo abbiamo adottato le procedure necessarie a contrastare il rischio contagio (quali Dpi e formazione specifica al personale, rilevazione delle temperature, erogatori gel disinfettanti in tutta la struttura, nebulizzazione e sanificazione di tutti gli ambienti). Il personale ha risposto prontamente con spirito fattivo e collaborativo per la salute dei nostri anziani, in una maniera che definirei encomiabile».



LE VISITE



Relativamente alla riapertura, gli incontri saranno esclusivamente previo appuntamento, dal lunedì al venerdì, partendo appunto da domani. Gli orari saranno al mattino dalle 10 alle 11 e il pomeriggio dalle 16 alle 17 (tranne i giorni di maltempo). Per il momento si avranno a disposizione soltanto 10 minuti per ciascuna visita e potrà entrare un solo parente per ospite, con controllo costante da parte di un operatore per evitare contatti. I familiari seguiranno un percorso obbligato nel grande giardino, nel quale saranno allestiti tavolini che prevedono la distanza di 2 metri e mezzo tra le persone. Al termine di ogni visita è prevista la sanificazione di tavolo e sedie. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

 


Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza