Ferrara.press

Tutte le notizie su Ferrara e dintorni

Cerca e leggi le ultime Notizie su Ferrara, Emilia Romagna e dintorni

News dai principali organi di informazione in costante aggiornamento

Teatro Copparo apre la stagione all’insegna di comicità e solidarietà – INTERVISTE

L’apertura della stagione del Teatro De Micheli è affidata, venerdì 18 e sabato 19 novembre, agli Insieme X caso con “Pazienti in fuga”. L’apertura del calendario di Prosa, sabato 26 novembre, a Leonardo Manera con “Homo Modernus”.


«Siamo alla vigilia di un appuntamento fondamentale per la nostra comunità, che è particolarmente affezionata al proprio teatro – ha affermato il sindaco Fabrizio Pagnoni -. Sarà la prima stagione senza restrizioni e speriamo che sia la volta buona per ripartire pienamente, in uno spazio che si presenta al meglio dopo i lavori di manutenzione e di efficientamento energetico». Due gli elementi evidenziati dal primo cittadino: «la collaborazione con le realtà locali, che portano con la loro attività anche una finalità solidaristica e la diminuzione delle tariffe per consentire al maggior numero di cittadini, a fronte delle difficoltà attuali, di godere della proposta teatrale».


Alla più ampia platea possibile guarda anche la programmazione, presentata dal direttore artistico Massimiliano Venturi. «Il cartellone si compone di otto titoli molto vari, pensati per dare uno spaccato del meglio della produzione nazionale, spaziando dalla musica alla prosa, passando per la comicità e la musica d’autore: una proposta appetibile e in grado di attrarre un pubblico eterogeneo, inserendosi in un quadro di eccellenza ed esclusività»


Si parte con Leonardo Manera, ma si contano anche una prima nazionale, con Filippo Graziani che presenterà il nuovo tour teatrale e l’album di inediti di Ivan Graziani, un’anteprima regionale con Stivalaccio Teatro/ Teatro stabile del Veneto in “Arlecchino Muto per spavento”, le anteprima provinciali di “Andavo ai 100 all’ora” di Paolo Cevoli e di “Soldi Soldi” di Maria Pia Timo. Poi Giobbe Covatta, con uno spettacolo, in collaborazione con Cadf, dove comicità, ironia e satira si accompagnano alla divulgazione scientifica, Anna Mazzamauro e il “suo” Fantozzi e Formazione minima e Sergio Gerasi nell’omaggio a Giorgio Gaber.


Il prologo di questa ricca stagione è affidato dunque agli Insieme X caso, che, nell’ambito della rassegna dialettale “T’arcordat cla sìra?”, ripropongono “Pazienti in fuga”, la commedia in due atti scritta e diretta da Franca Facchini, che tanto successo ha avuto la scorsa primavera.

«È sempre una grandissima emozione tornare sul palcoscenico del Teatro De Micheli, che sentiamo come una casa – ha affermato Franca Facchini -. Questa commedia è stata scritta prima della pandemia e sarebbe dovuta andare in scena nell’aprile 2020, ma ora ci siamo. Poiché il nostro intento è unire la comicità e il divertimento a un messaggio attuale, in questa rappresentazione parliamo di malattia e ricerca, sdrammatizzandole. Il ricavato delle due serate sarà devoluto ad Ail».


«È una gioia poter trasmettere l’importanza della ricerca in queste due serate a teatro – ha rimarcato Gian Marco Duo, presidente di Ail, che portato i ringraziamenti dell’associazione -. I fondi confluiranno nell’importante donazione fatta all’Ematologia dell’Azienda Ospedaliero–Universitaria di Ferrara della stazione automatizzata che identifica le lesioni genetiche delle leucemie».

Il 29 aprile gli Insieme X caso torneranno con l’inedito “Ac fata bugà”, in favore dei Vigili del Fuoco Volontari di Copparo. Il 15 aprile toccherà invece a Quei da Cupar con una novità “La furtuna l’è goba”, una commedia liberamente ispirata al classico di Peppino De Filippo “Non è vero ma ci credo”.


Sono in corso la campagna abbonamenti e la vendita dei singoli biglietti su vivaticket e in biglietteria, aperta sino al 26 novembre mercoledì e sabato dalle 10 alle 13, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 e dal 1° dicembre a fine stagione giovedì dalle 15 alle 18, venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 e sabato dalle 10 alle 13. Infoline 0532 864580 e 3891551656, mail biglietteria@teatrodemicheli.it, sito www.teatrodemicheli.it.


Ferrara.press condivide questi Contenuti utilizzando una Licenza